Google MobileGeddon – il tuo sito internet è pronto?

Google MobileGeddon – il tuo sito internet è pronto?

E’ notizia di questi giorni che Google, il motore di ricerca più usato al mondo (in Italia più del 90% delle ricerche vengono effettuate con Google), ha lanciato il nuovo algoritmo di ricerca per premiare nei risultati i siti web ottimizzati per i dispositivi mobile. Questa è sicuramente una vera e propria rivoluzione dettata dal cambiamento dei tempi, ormai il 60% circa delle ricerche su Google viene effettuato da dispositivo mobile (tablet e smartphone), segno che qualche cosa è cambiato nel mondo di internet.  Google di solito non comunica le modifiche dei suoi algoritmi, accade sempre che gli esperti se ne accorgano dopo qualche giorno, mentre in questo caso ha dichiarato pubblicamente il cambio di algoritmo permettendo ad Agenzie e SEO Specialist di adottare le opportune modifiche ai siti web che gestiscono. Ma cosa cambia in concreto? Con questa operazione Google cambierà per sempre i risultati di ricerca, chi ha investito in un sito responsive e mobile friendly avrà maggiori possibilità si essere posizionato in prima pagina su Google. Questo significa che coloro che non hanno ancora adottato le opportune tecniche per rendere i propri siti mobile-friendly potrebbero essere drammaticamente penalizzati, perdendo le posizioni conquistate nei motori di ricerca a scapito dei siti web più aggiornati; è chiaro che per molte aziende la perdita di posizioni nella SERP di Google si trasforma immediatamente in un danno economico di grande entità. Pensiamo ad esempio ad un Hotel che è posizionato con la parola chiave “Hotel + la città”, perdere questo tipo di posizionamento comporta una diminuzione immediata di prenotazioni e quindi un danno economico enorme. Naturalmente tutte le grandi aziende italiane e straniere già da tempo si sono adoperate...
Amazon potrebbe aprire in Ciociaria

Amazon potrebbe aprire in Ciociaria

Amazon, il colosso statunitense dell’e-commerce, potrebbe aprire in Ciociaria un polo logistico di grandi dimensioni. Ovviamente non c’è ancora nulla di definitivo e forte è la concorrenza di altre zone del centro Italia per accaparrarsi questa grande opportunità economica (soprattutto la concorrenza della provincia di Rieti). Il consorzio per lo sviluppo industriale di Frosinone (Asi) sta facendo del tutto per cercare di far insediare in provincia di Frosinone questo enorme polo logistico, che secondo le indiscrezioni dovrebbe portare in una prima fase 500 posti di lavoro, per arrivare a pieno regime a 1000 assunzioni. Si parla di un investimento complessivo che si aggira intorno ai 70 milioni di euro, una vera e propria boccata d’ossigeno per la Provincia di Frosinone che, da diversi anni, sta vivendo una grave crisi economica ed occupazionale. Del resto la scelta di Frosinone, con ben 3 caselli autostradali (Frosinone – Ferentino – Anagni) nel raggio di poco più di 10 km e del collegamento con la superstrada verso Sora, sarebbe strategica per l’azienda di Seattle che ha bisogno di un magazzino nei pressi di Roma che si occupi delle vendite nel centro sud. La speranza per tutti gli abitati della provincia di Frosinone è che la trattativa possa andare in porto entro i prossimi...
Antitrust UE contro Google

Antitrust UE contro Google

Tutti voi avrete sicuramente sentito in questi giorni dei problemi che Google sta avendo con l’Antitrust dell’Unione Europea, la Commissione europea ha infatti rivolto al colosso una accusa ben precisa: abuso di posizione dominante nel mercato delle ricerche web   Google ha il dominio assoluto delle ricerche web in Italia e in generale in tutta Europa con una percentuale che si attesta intorno al 90%, e fin qui nulla da segnalare, in quanto ci troviamo in un libero mercato (o almeno questo è quello che dicono, poi vai a vedere…). L’accusa che viene rivolta a Google riguarda il fatto che userebbe questa posizione dominante nel mercato delle ricerche web per favorire altri suoi prodotti a scapito della concorrenza. La commissione Antitrust ha messo sotto accusa soprattutto il nuovo servizio che l’azienda di Mountain View ha messo a disposizione da qualche mese, ossia Google Shopping, che nelle ricerche è più in evidenza rispetto agli altri concorrenti che propongono prodotti da acquistare. In pratica Google riserva posizioni secondarie ai concorrenti mentre Google Shopping è sempre in evidenza, vedi immagini.   Google Shopping Sistema Google Shopping Visualizzazione Google Shopping   Effettivamente ad una prima occhiata, ogni qual volta si effettua una ricerca al fine di acquistare un qualsiasi prodotto, Google Shopping è sempre presente in prima posizione e questo influisce notevolmente sulla concorrenza che si trova in posizioni secondarie, concorrenza che tra l’altro paga sempre Google per comparire tramite gli annunci (Google Adwords). Faccio anche presente che anche per il mercato delle ricerche in ambito turistico (il classico caso in cui voi cercate un albergo per andare in vacanza) Google ha introdotto un sistema...
La tua Pagina di Facebook in realtà non è la tua!

La tua Pagina di Facebook in realtà non è la tua!

Domenica scorsa, dopo pranzo, sono andato ad un bar a prendere un caffè ed ho incontrato un mio cliente e come spesso succede ci siamo messi a parlare delle performance del suo sito web (un E-commerce che vende) e su come si possano aumentare le vendite; alla fine siamo andati a finire sull’argomento “Facebook” e nel discorso me ne sono uscito con una frase che ha sconvolto il mio interlocutore “La tua Pagina di Facebook, in realtà non è la tua!” Questa frase è stata come un fulmine a ciel sereno per il mio cliente e dopo un primo momento di disorientamento ha chiesto subito delle spiegazioni al riguardo, e io gli ho detto più o meno quello che sto per scrivere in questo articolo, quindi se vuoi scoprire perché La tua Pagina di Facebook in realtà non è la tua! ti conviene leggerlo tutto 😉 Aprendo la tua Fan Page di Facebook (se ovviamente ne hai una) avrai avuto come la sensazione di creare qualche cosa di tuo, del resto c’hai buttato delle preziose ore di lavoro per abbellirla con delle foto e delle grafiche, e magari hai pagato anche qualcuno per renderla più performante giusto? Successivamente hai perso ore e ore a “suggerire” la tua Fan Page ad amici e conoscenti affinché mettessero mi piace, oppure magari hai speso parecchi soldi con Facebook ADS per renderla popolare o sbaglio? Hai poi pubblicato con frequenza dei post, condiviso del materiale, insomma c’hai speso tempo/denaro e logicamente pensi che sia una cosa di tua proprietà! Ma ti sbagli, la tua Fan Page non è di tua proprietà! Senza ombra di dubbio l’hai creata e la gestisci tu (o chi per te),...
Come fare Marketing su Facebook?

Come fare Marketing su Facebook?

Tempo fa avevo scritto un articolo riguardante Facebook e le aziende, dove grosso modo scrivevo che la maggior parte delle piccole e medie aziende in Italia ha capito che i social network sono diventati fondamentali (Facebook sopratutto) e per tanto vanno presidiati in un certo modo per trarne enormi benefici.  In realtà poi è molto difficile per una azienda riuscire da sola  a creare e gestire in maniera giusta una Fan Page di Facebook degna di questo nome e per tanto è necessario affidarsi ad un esperto, al fine di trasformare questo grande Social Network in una opportunità e non in una minaccia. Oggi pubblico questo piccolo articolo per dare qualche consiglio a tutti coloro che vogliono rispondere alla domanda Come fare Marketing su Facebook? , in quanto non ci si può permettere di fare cose a caso, ma bisogna agire seguendo alcune logiche ben precise. Come ho già scritto in passato su altri articoli e anche poco fa in questo articolo, è chiaro che per fare un buon lavoro e ottenere dei risultati, il mio consiglio più importante è quello di affidarsi ad un professionista, o ad una agenzia che sappia cosa fare (a meno che non si conosce in maniera più o meno approfondita la materia) per evitare di ottenere dei fallimenti. Una professionista infatti è una persona che studia costantemente Facebook (e gli altri Social in generale) e cerca sempre di tenersi aggiornato, spendendo anche molti soldi e per questo motivo ha delle conoscenze approfondite che possono aiutare te e la tua azienda! Fatta questa premessa iniziamo col dire che una volta creata una pagina su Facebook per...
Contattami su WhatsApp!